(Ri)Pieni di Storie

Il cinema ci riempie di storie… di cibo

Il 28 dicembre 1895, nella prima proiezione pubblica della storia, i fratelli Lumière inserirono in Le dejeuner de bébé delle scena di vita familiare dove bambino veniva imboccato dagli amorevoli genitori.

Oggi possiamo dire che le rappresentazioni del cibo nel cinema sono tantissime e non sono quasi mai dei semplici riempitivi del tempo narrativo. Al contrario l’alimentazione è una vera e propria struttura di senso e costituisce quindi un sistema di comunicazione che può essere studiato per scoprire qualcosa di più.

Il cibo può assumere allora nella finzione cinematografica una notevole varietà di significati sociali e culturali: può essere stereotipo o portatore di differenze sociali, rappresentare abbondanza o scarsità, veicolare significati che riguardano i sentimenti o le relazioni interpersonali, può servire a rafforzare l’identità di un gruppo o a distinguerlo da un altro. In altre parole. il cibo nel cinema è un meccanismo rivelatore di significati non sempre così semplici.

Abbiamo quindi scelto una serie di film in cui cercheremo di analizzare la messa in scena della tavola e della cucina cercando di tirare le conclusioni di una narrazione spesso tutt’altro che semplice. Come al solito, i consigli sono sempre ben accetti. Trovi i nostri contatti QUI.

art06_julie_julia_3Julie & Julia

Amore, cucina e curryAmore, cucina e curry

Tempi ModerniTempi Moderni

art03_perfettisconosciuti_01Perfetti Sconosciuti

art02_ourlittlesister_02Our Little Sister

art-01_foto_repas_de_bebeCombinazioni di ingredienti