Cannoli siciliani

I cannoli siciliani sono conosciuti in tutta Italia (e non solo): si tratta di una delle specialità più famose della pasticceria siciliana, riconosciuti come Prodotti Agroalimentari Tradizionali dal Mipaaf. Il dolce fu inventato in tempi remoti per festeggiare il carnevale e ne esistono delle testimonianze scritte già attorno al 75 a.C. Secondo un’altra testimonianza, il cannolo sarebbe stato inventato dalle abili mani delle suore di clausura di un convento nei pressi di Caltanissetta, nel centro della Sicilia, partendo da un’antica ricetta romana poi elaborata dagli arabi.

Ingredienti per 6 persone:

Per la buccia:
150 g di farina 00
10 g di zucchero semolato
10 g di strutto
1 tuorlo d’uovo
caffè in polvere
sale e olio per friggere

Per il ripieno:
250 g di ricotta di pecora
40 g di zucchero a velo
70 g di canditi misti
30 g di gocce di cioccolato fondente

Tempo di preparazione:
120 minuti

Versate la farina in una spianatoia, creando uno spazio al centro in cui unirete lo zucchero, lo strutto e il sale. Iniziate ad impastare amalgamando bene tutti gli ingredienti, quindi unite qualche cucchiaino di caffè in polvere e continuate ancora per qualche minuto. Infine aggiungete il tuorlo d’uovo, quindi anche mezzo bicchiere di Marsala (se lo ritenete di vostro gusto). Dovrete ottenere un composto compatto ma elastico. Formate una palla, avvolgetela in un canovaccio e fatela riposare per circa un’ora.
Nel frattempo preparate il ripieno: sgocciolate la ricotta eliminando del tutto il liquido in eccesso, quindi unite lo zucchero a velo. Aiutatevi con una frusta elettrica per renderla soffice e cremosa, poi aggiungete i canditi e le gocce di cioccolato mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiungete anche un pizzico di sale, se necessario. Tenete in frigo la farcia fin quando non sarà il momento di utilizzarla.

Stendete con il mattarello la pasta dei cannoli e ricavate dei dischi di circa 10 cm di diametro. Avvolgeteli sugli appositi cilindri di metallo, unti con olio e friggeteli in abbondante olio ben caldo, finchè non saranno dorati. Quindi sgocciolateli e fateli asciugare su carta assorbente, poi solo quando saranno freddi sfilateli e ripetete l’operazione con gli altri dischi.

Farcite i cannoli aiutandovi con una sacca da pasticcere e guarnite le estremità a piacere con canditi, gocce di cioccolato, ciliegie candite o pistacchio in polvere. Spolverate con zucchero a velo e servite.

Nota: potete eliminare i canditi dalla farcia alla ricotta se non dovessero essere di vostro gradimento.

Consiglio: se pensate che i cannoli debbano essere conservati per più di 24 ore, sciogliete circa 150 g di cioccolato fondente ed impermeabilizzate l’interno con un pennello. Quando saranno asciutti, farciteli: questo aiuterà la buccia a rimanere croccante perchè non sarà a diretto contatto con la ricotta.