Gulash ungherese

Ormai diffusissimo anche in Europa, il gulash è un piatto tipico della cucina ungherese, il cui nome significa letteralmente zuppa del mandriano. Si tratta di una preparazione molto nutriente a base di carne di manzo, che si presenta dal colore rosso intenso per via dell’abbondante uso di paprica dolce. Solo verso la fine del XVIII secolo il gulash arrivò anche sulla tavola borghese e riscosse molto successo, tanto da essere oggi accompagnato dalla Galuska, cioè degli gnocchetti di farina.

Ingredienti per 2 persone:
450 g di carne di manzo (biancostato o per spezzatino)
2 cipolle dorate
2 patate medie
2 carote
2 cucchiai di paprica dolce
un cucchiaino di cumino
olio extravergine d’oliva
brodo di carne
sale

Tempo di preparazione:
150 minuti

Tagliate le cipolle a fettine e lasciatele sudare su un filo d’olio ed in una casseruola molto capiente. Mantenete la fiamma molto bassa, quindi non appena sarà appassita (attenzione, non deve soffriggere) aggiungete la carne tagliata a tocchetti insieme alla carota tagliata a sottili rondelle. Fate saltare a fiamma vivace per circa 5 minuti. Aggiungete il cumino, il sale e la paprica dolce. Mescolate bene ed unite circa due mestoli di brodo di carne. Coprite e lasciate cuocere a fuoco moderato per circa due ore o poco meno. Per sicurezza, rimescolate di tanto in tanto controllando anche che il brodo non sia stato assorbito dalla carne. Nel caso, aggiungetene ancora, tenendo presente che il gulash deve essere una zuppa ricca di brodo e per niente asciutta.

Negli ultimi trenta minuti di cottura abbiate cura di unire le patate, pelate e tagliate a tocchetti della stessa dimensione della carne. Prima di servire il gulash, aggiustate di sale.