Cavolfiori alle olive

I cavolfiori alle olive sono una tipica ricetta della Sardegna e sono detti anche cabi assoffocau. Il nome deriva dal fatto che la cottura avviene in padella e con l’uso del coperchio: da qui la parola “soffocato”. Il risultato è un contorno molto delizioso e semplicissimo da preparare.

cavolfiore-alle-olive

Pulite il cavolfiore privandolo delle foglie esterne e del torsolo. Poi mettetelo a lessare in abbondante acqua bollente per non più di cinque minuti. Salate, scolatelo e tagliatelo a pezzetti. Intanto soffriggete nell’olio il trito di cipolla e prezzemolo. Quando inizia la doratura aggiungete la passata di pomodoro e unite le olive nere, quindi il cavolfiore. Regolate di sale e se desiderate anche di pepe, mescolate più volte e fate cuocere adagio e a tegame coperto per circa venti minuti.
Servite il cavolo tiepido, contornato dalle olive.

Consiglio: è possibile sostituire il cavolfiore romanesco con il cavolfiore viola, ma volendo anche con qualsiasi altra varietà. Alcune versioni di questa preparazione non prevedono l’uso della salsa di pomodoro, mentre nel caso vogliate ottenere una variante piccante potete aggiungere del peperoncino rosso in polvere.