Involtini di verza

Gli involtini di verza sono un piatto originale e molto gustoso, tra i più tipici della stagione autunnale ed invernale. Sono una ricetta tipica dell’Italia settentrionale e possono essere preparati sia nella versione vegetariana che, come spesso accade, ripieni di carne macinata.

involtini-di-verze

Munitevi di una pentola molto capiente e riempitela d’acqua calda. Portate a bollore e quindi moderate il fuoco. Immergete una alla volta e con delicatezza le foglie di verza precedentemente sciacquate in acqua corrente. Fate in modo che siano totalmente immerse e cuocete per cinque minuti, quindi scolate con delicatezza in uno scolapasta. Al termine di questo procedimento lasciate che le foglie si siano intiepidite.
Nel frattempo procedete con la cottura della carne, che sarà il ripieno dei vostri involtini di verza. Fate soffriggere della cipolla tagliata finemente, quindi aggiungete la carne tritata e condite con sale, pepe e una grattata di noce moscata. Dopo circa cinque minuti sfumate con del vino bianco e continuate la cottura, quindi completate con della scamorza dolce tagliata a tocchetti per altri dieci minuti circa.
A questo punto munitevi di un tagliere e con molta delicatezza eliminate dalle foglie di verza il gambo presente sul retro. Tagliatelo con un coltello seghettato in posizione parallela rispetto alla foglia, come mostrato dall’immagine.

preparazione_01

Quindi passate alla farcitura dei vostri involtini di verza. Disponete sulla parte bassa uno o due cucchiai di ripieno, dunque iniziate ad arrotolare la foglia di verza e chiudetela lateralmente come un pacchettino. In questo modo, durante la cottura al forno impedirete al ripieno di fuoriuscire.

preparazione_02

Infine disponete i vostri involtini di verza su una pirofila in pirex o in ceramica, con la parte finale della foglia in basso. Condite con fiocchetti di burro e infornate a 180°C per circa 30 minuti. Sfornate e servite a tavola quando sono tiepidi per evitare al taglio la rottura della foglia.