Impanata con bietole e salame

Impanata con bietole, salame e pecorino

Ingredienti per 2 persone:
150 g di farina di semola
150 g di farina 00
10 g di lievito di birra
800 g di bietole selvatiche
150 g di salame o salsiccia
150 g di pecorino o primo sale
una cipolla
olio extravergine d’oliva, sale e pepe

Tempo di preparazione:
60 minuti + lievitazione

Sciogliete il lievito in poca acqua tiepida e mescolate semola e farina in una ciotola capiente; aggiungete un pizzico di sale, il lievito sciolto, due cucchiai di olio e l’acqua fino ad ottenere un impasto della giusta consistenza. Versate quindi l’impasto dell’impanata sulla spianatoia o su un tavolo libero e continuate a lavorarlo per qualche minuto finché non è asciutto e compatto. Lasciate lievitare in un luogo al riparo da umidità per almeno un paio d’ore (l’ideale sarebbe impastare al mattino per stendere la pasta alla sera).

Mentre la pasta lievita, fate scottare le bietole in poca acqua, quindi scolatele, strizzatele leggermente e affettatele grossolanamente. Tagliate la cipolla a fette sottili e fatela imbiondire in una padella con un po’ di olio, poi aggiungete poi le bietole, salate, pepate e cuocete per circa 15 minuti. Nel frattempo, affettate sottilmente la salsiccia e il pecorino che serviranno a condire la vostra impanata.

A fine lievitazione, stendete la pasta dell’impanata con il mattarello per ottenere una sfoglia rotonda uniforme alta mezzo centimetro circa: distribuitevi sopra la salsiccia ed il formaggio e poi le bietole saltate, quindi chiudete in una mezzaluna. Sistematela su una teglia, ungetene la superficie con dell’olio e fate dei piccoli segni con la forchetta, senza bucarla in modo eccessivo.

Cuocete in forno preriscaldato a 200°C per 25 minuti circa, fino a che la superficie si sia dorata. Aspettare qualche minuto prima di servire.

 

Consiglio: ottimo antipasto se tagliato a striscioline strette e lunghe, da consigliare anche come finger food se servito a tocchetti molto piccoli o accompagnato da stuzzicadenti.